Gli eventi

Cosa c'è in programma?

 

Tutti i GIOVEDì di Agosto presso il Museo Diocesano di Gallipoli sarà possibile partecipare ad una coinvolgente VISITA GUIDATA ESPERENZIALE, che vede come protagonista il Museo, inserito nel meraviglioso contesto storico ed artistico del centro storico di Gallipoli, in eterna comunicazione tra la terra e il mare!
Info e prenotazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0833/264110

 

Data: Sabato, 17 Agosto 2019 17:37


 

“Ciò che trattiene dall’essere presente, non è altro che la speranza nel futuro; la speranza in qualcosa che deve accadere tiene in vita una certa fantasia sul futuro, questa speranza è un miraggio; nessuno ci arriva e questa speranza ci trattiene dal vedere l’evidenza, la preziosità dell’essere. È una grande distorsione, una grande incomprensione di ciò che può dare soddisfazione. Quando insegui un miraggio o l’amore, stai rifiutando te stesso.”
A. H. Almaas

Una donna, un amore sospeso, un’attesa che dura una vita. E un uomo assente, sbagliato, ingombrante, lontano. Un uomo verme che si nutre del corpo di lei, della vita di lei ma soprattutto dell’amore di lei. Perché l’affetto tiene in vita il legame e quando questo è a senso unico si tira sempre più il filo e il nodo si stringe, finché non ci soffoca.
Spesso l’innamoramento può somigliare ad una forma estrema di dipendenza affettiva. In esso infatti ritroviamo tutti i sintomi della dipendenza: l’idealizzazione, il desiderio di stare continuamente con la persona amata, l’ansia di separazione, l’ossessione per l’altro, le manifestazioni somatiche come batticuore, rossore, eccitazione. Ci sono persone che sono riuscite a sperimentare una qualità profonda di amore e che sentono il desiderio interiore di condividere la loro pienezza con l’altra persona. Poi ci sono le personalità dipendenti, queste, mancano di fiducia, di forza, di autostima e sono alla continua ricerca di compensazioni esterne.
Quando si perde di vista il proprio valore o non si riesce a riconoscerlo si crea un senso di mancanza e di incompiutezza. Si finisce per disconoscere le proprie qualità più intime restando come stranieri a se stessi.

Penelope è una donna che attende. Lei ha visto suo marito partire per la guerra e la sua vita si è fermata quel giorno. Passa le giornate ad aspettare che torni, a guardare il mare e a canticchiare canzoni che parlano di amori lontani.
Questa eroina rivisitata in chiave moderna fa rivivere le storie e i conflitti che si ripetono nei secoli perché appartengono ai meccanismi che regolano da sempre i rapporti affettivi.

Un monologo appassionato di una donna sola, fragile, ma pronta a tutto pur di seguire il proprio cuore. Il testo scritto dall’attrice performer Alessandra Merico è composto da momenti brillanti e drammatici e impreziosito dalle musiche originali di Eloisa Atti accompagnata alla chitarra da Marco Bovi.

Lo spettacolo "Penelope – L’abitudine di restare" andrà in scena Sabato 3 Agosto alle ore 21.30 sulle suggestive terrazze panoramiche del Museo Diocesano di Gallipoli, in Via Antonietta de Pace, n. 51.
Ingresso € 12,00
Info e prenotazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0833/264110

 

 

Data: Sabato, 17 Agosto 2019 17:31

Il Museo Diocesano "Mons. Vittorio Fusco" di Gallipoli con "Un'estate al Museo", è pronto a farvi vivere due divertenti settimane di attività didattiche e ricreative.

Tra le attività laboratoriali previste:

  •  La visita della Cattedrale e il Concorso fotografico legato alle sue opere
  •  La visita del Museo e il Concorso di disegno...“Scegli e disegna un’opera del Museo"
  •  La modellazione dell'argilla con la tecnica a colombino 
  •  La decorazione pittorica della ceramica
  •  Il riciclo creativo della carta con cui realizzeremo bijoux e graziosi oggetti 
  •  Il laboratorio "Fossil Hunters"...come creare un fossile!
  •  Il Laboratorio “Creiamo un ricettario-erbario”
  •  Il laboratorio “Illustriamo una storia”
  •  Creazione del cartellone di gruppo
  •  Proiezione di un film o cartone e merenda "all togheter"

Avremo di che divertirci e tanto da imparare insieme!
Per qualsiasi informazione e per prenotazioni contattaci al numero 0833/264110
o al nostro indirizzo di posta elettronica:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Data: Martedì, 16 Luglio 2019 10:23

Cinque fine settimana distribuiti tra Luglio e Agosto animeranno le serate presso il Museo Diocesano di Gallipoli in Via Antonietta De Pace n. 51.

Gli eventi “Tramonto e Musica” si svolgeranno sulle suggestive terrazze panoramiche, note per essere il punto più alto della città vecchia e sulle quali si gode di una vista meravigliosa dell’intero profilo costiero. Le serate prevedono l’aperitivo con degustazione di vini locali accompagnato da un sottofondo musicale dal vivo, voce e piano, proposto dal duo Blue River.

Il duo proporrà un repertorio raffinato e coinvolgente, incentrato su tutte le sfumature del jazz, tra celebri standard e brani meno ascoltati e più ricercati, con piccole incursioni nel soul e nello swing italiano; gli arrangiamenti sono originali e personali, con ampio spazio all’interplay e all’improvvisazione, in un dialogo continuo e intimo.

Vi aspettiamo dalle 19.00 alle 21.30 in Via Antonietta De Pace n. 51

Sabato 13 Luglio

Domenica 28 Luglio

Domenica 11 e 18 Agosto

Sabato 24 Agosto

L’ingresso ad ogni singolo evento è di € 12,00 e comprende la visita al museo, lo spettacolo musicale ed una degustazione.

Si consiglia prenotazione al numero 0833/264110 o all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Data: Martedì, 16 Luglio 2019 09:59

Sabato 30 Marzo alle ore 20:00 si rinnova, come tradizione, l’appuntamento con l’evento Terradelsole award, costola del Premio Barocco e intuizione del patron Fernando Cartenì, che si terrà presso il Museo Diocesano di Gallipoli - Mons. Vittorio Fusco.
La serata, patrocinata dal Comune di Gallipoli e diretta dal giornalista Bruno Conte, vedrà un piacevole alternarsi di conferimenti a momenti di spettacolo, il tutto sempre in nome dell’eccellenza legata alla regione Puglia.
Ricca e variegata la lista dei premiati, composta da personalità che si sono distinte nel campo della cultura, dell’imprenditoria, dell’arte e dello spettacolo. Nel dettaglio, riceveranno il trofeo bronzeo realizzato dal maestro d’arte Egidio Ambrosetti di Anagni. Tra questi, il trio comico Ciciri e Tria e un Premio Barocco speciale per Don Luciano Solidoro.

Data: Sabato, 30 Marzo 2019 12:53

Il Museo Diocesano – sez. di Gallipoli “Mons. Vittorio Fusco” ospita, dal 21 dicembre 2018 al 21 gennaio 2019, venti scatti fotografici del Maestro Bruno Barillari.

Un racconto di colori, sensazioni e attimi con cui l’autore riesce a sensibilizzare l’attenzione altrui sul territorio. Una e più passeggiate lungo il mare, nell’entroterra e in città per una ricerca che è in continua evoluzione. La luce come sempre si rivela il fattore chiave di un’analisi che trascende dal quotidiano per rivolgersi a ciò di cui l’animo dell’autore è da sempre portatore sano: curiosità nel guardare e speranza di vedere.

Sarà, inoltre, possibile acquistare le suddette stampe fotografiche e il ricavato verrà interamente devoluto all'ente pubblico LILT (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori).

Bruno Barillari nasce a Galatina, Lecce il 3 aprile del 1973.

Eredita la passione per la fotografia insieme ad una Rolleiflex biottica GX 2,8 nel 1987.

A pochi esami dalla laurea in Economia e Commercio a Parma si diploma invece, nel 1997,

all’Istituto Italiano di Fotografia di Milano.

“…preferendo lavorare con la luce che vivere di riflesso…” Dedica il tempo libero alla ricerca, nell’accezione pura del termine.

Odiando le etichette, soprattutto nel suo settore, ama considerarsi semplicemente un uomo che scatta fotografie.

 

Data: Lunedì, 17 Dicembre 2018 13:39

ORARI

Giugno - Settembre

Dal martedì al venerdì dalle 10,30 alle 13,00
e dalle 17,30 alle 21,00

Sabato e domenica dalle 10,30 alle 13,00
e dalle 17,30 alle 21,30


Lunedì chiuso.

Ottobre - Maggio:

Dal martedì al giovedì dalle 9,30 alle 13,30.
Venerdì, sabato e domenica dalle 16,00 alle 20,00.
Giorni festivi dalle 16,00 alle 20,00.
Lunedì chiuso.

 

 

Prenota il tour guidato del museo e della città


Obbligatorio *

 

 

 

Un museo è un luogo dove si dovrebbe perdere la testa. (Renzo Piano)