Venerdì 29 luglio, alle ore 21.30, presso il Museo Diocesano di Gallipoli “Mons. Vittorio Fusco”, il filosofo Sossio Giametta, noto per le sue traduzioni e i suoi studi su Nietzsche, terrà una conferenza dal titolo “Il tramonto dell’Occidente. Filosofia della crisi europea”, una profonda e originale riflessione filosofica sulla crisi europea da Nietzsche all’Isis, passando per il secondo conflitto mondiale.

 


Introduce Mario Carparelli (Associazione Salentosophia).

Sossio Giametta (Frattamaggiore 1929) è considerato uno dei più importanti e originali filosofi contemporanei. Il suo nome è legato a quello di Friedrich Nietzsche. È stato, infatti, collaboratore di Giorgio Colli e Mazzino Montinari per l’edizione critica delle opere di Nietzsche, famosa in tutto il mondo. Ha tradotto per alcune delle più prestigiose case editrici italiane - Adelphi, Rizzoli, UTET, Biblioteca di Via Senato - tutte le opere di Nietzsche, quattro volumi di frammenti postumi comprendenti La volontà di potenza e un’antologia di scritti nietzschiani, La stella danzante. Ha inoltre dedicato a Nietzsche una dozzina di volumi e numerosi articoli, pubblicati con Bibliopolis, Mondadori, Garzanti, Marsilio ecc. Ma Sossio Giametta non è solo il traduttore e lo studioso per eccellenza di Nietzsche: ha tradotto anche la maggior parte delle opere di Schopenhauer (recentemente è uscita una splendida edizione de Il mondo come volontà e rappresentazione per Bompiani), l’Etica di Spinoza per Bollati Boringhieri e fondamentali opere di Cesare, Goethe, Hegel, Freud e altri. Dal 2012 ad oggi ha pubblicato con Mursia una trilogia che contiene la sua nuova e originale filosofia: l’Essenzialismo. Scrive per Repubblica e per Sette, il magazine del Corriere della Sera. Nel 2006 è uscita la sua prima opera narrativa, edita da Rizzoli: Madonna con Bambina e altri racconti morali. Nel 2015 ha pubblicato Adelphoe (Unicopli), un romanzo sull’amicizia. In autunno uscirà il suo nuovo saggio filosofico: Il Dio lontano. 

Ingresso libero e gratuito.

Inaugurato il 1° luglio e gestito da SIA srl, il Museo Diocesano di Gallipoli “Mons. Vittorio Fusco” si propone come un’oasi di arte, cultura e spiritualità nel cuore di Gallipoli e della sua “movida”. Un luogo in cui riscoprire l’anima della “Città Bella” e, da una terrazza panoramica unica nel suo genere, ammirarne lo splendore dal suo punto più alto.

Iniziativa realizzata da SIA srl in collaborazione con Salentosophia.

Data: Martedì, 26 Luglio 2016 18:37

ORARI

Giugno - Settembre

Dal martedì alla domenica e i giorni festivi dalle 10,30 alle 13,30
e dalle 16,30 alle 21,30
Lunedì chiuso.

Ottobre - Maggio:

Dal martedì al giovedì dalle 9,30 alle 13,30.
Venerdì, sabato e domenica dalle 16,00 alle 20,00.
Giorni festivi dalle 16,00 alle 20,00.
Lunedì chiuso.

 

 

Prenota il tour guidato del museo e della città


Obbligatorio *

 

 

 

Un museo è un luogo dove si dovrebbe perdere la testa. (Renzo Piano)